9 novembre - abbattiamo i muri

3 appuntamenti da non perdere nella ricorrenza della caduta del muro di Berlino.

1) Flash mob in piazza dei Martiri a Belluno ore 18:15 a cura di AICS, Formarte, Danzaoltre, Scuole in Rete e Associazione Culturale Arte Nuova Dolomiti. Scritto e diretto da Massimo Ferigutti

2) Film "Il muro" di Marco Cortesi e Mara Moschini ore 21:15 su RAI 5 - al progetto hanno partecipato anche le Scuole in rete e gli Amici delle Scuole in Rete

3) Rai3 venerdì 8 novembre ore 21:20 Ezio Mauro (già corrispondente da Berlino) racconta la caduta del muro di Berlino. Ezio Mauro partecipa al percorso delle Scuole in Rete "Dai Balcani una lezione per l'Europa" e sarà con gli studenti delle Scuole in rete il 14 gennaio 2020. E' disponibile su raiplay

 AICS Comitato Provinciale di Belluno, organizza in collaborazione con: Scuole in Rete, Istituto d'Istruzione
Superiore “T. Catullo”, Centro Studi e Ricerche FormArte, Danzaoltre, Associazione Culturale Arte Nuova Dolomiti,

un flash mob, il 9 novembre 2019, alle ore 18.30, in Piazza Dei Martiri a Belluno.


La data e l’orario, corrispondono al momento esatto in cui 30 anni fa fu annunciata pubblicamente l’apertura
dei varchi a Berlino. In ogni provincia le associazioni affiliate AICS (sportive e culturali) organizzeranno varie
attività, che si svolgeranno contemporaneamente in un luogo pubblico (una via, una piazza) concesso e
autorizzato dal comune di riferimento.

La storia: IL MURO scritto e diretto da Massimo Ferigutti, interpretato da Giulia Pivetta con le coreografie
di Elena Posocco e le scenografie di Orlando Cazzato, non vuole essere solo un momento di riflessione, ma
una provocazione, uno stimolo a riflettere, un invito a guardare attraverso la lente d’ingrandimento del
mondo che ci circonda e svelarne le barriere, gli ostacoli, i muri da abbattere attraverso la danza, la
recitazione e la musica. Un’occasione per comunicare una voglia di cambiamento che passi attraverso una
voce inusuale: quella che non rinuncia mai a cercare il bello. Il 9 novembre del 1989 quando venne abbattuto
il Muro di Berlino e le immagini televisive fecero il giro del mondo, quasi tutti vissero un’emozione di
particolare sorpresa, perché abbattere quella barriera sembrava all’improvviso una cosa semplicissima come
distruggere un qualsiasi muro di mattoni. Fatta la prima breccia, quel Muro rivelava la sua normalità, si
svelava e sgretolava come tutti gli altri. Quel crollo fu un nuovo inizio. Da quel momento si ebbe la certezza
che i muri, per quanto potessero apparire possenti, potevano essere abbattuti e si potevano scoprire nuovi
orizzonti e spostare barriere e confini.

Organizzazione artistica:
Massimo Ferigutti: ideazione e direzione artistica
Giulia Pivetta: attrice
Elena Posocco: coreografie
Orlando Cazzato: scenografie (le scenografie sono state create in collaborazione con gli studenti dell’Istituto
“T. Catullo)
Alma Gori: violoncello
Fabio Dal Borgo: service audio-luci
Erika Urban e Jacopo Tonet: riprese audiovisive (le riprese saranno effettuate in collaborazione con l’Istituto
“T.Catullo” e la classe 5LM diretta dal Prof. Gianfranco Grossi)
Davide Capponi, Ennio Soccal: comunicazione AICS 

 

Avviso: su questo sito si utilizzano cookie!

Autorizzo l'uso dei cookie.