legalità

  • Spettacolo VANDALI! di GianAntonio Stella e Gualtiero Bertelli

    Teatro comunale ore 10 

    Grande partecipazione dei ragazzi 

    VANDALI - L'ASSALTO ALLE BELLEZZE  D'ITALIA 

    Si tratta di momenti dello spettacolo/conferenza e della discussione con gli studenti

  • sport, legalità e carcere - 4 marzo

    Il servizio di Telebelluno

    Scuole in Rete per un Mondo di Solidarietà e Pace, in collaborazione con il C.S.I. Centro Sportivo Italiano, l’associazione Jabar, la direzione del carcere di Belluno, l’Ufficio educazione fisica dello scrivente Ufficio e il Centro Servizi per il Volontariato, hanno organizzato un convegno dedicato ad approfondire il rapporto tra lo sport e la legalità, seguendo gli intrecci tra criminalità e sport che vedono talvolta lo sport come strumento e obiettivo delle organizzazioni criminali, ma anche mezzo di inclusione delle marginalità sociali e di contenimento delle recidive dei carcerati.

    Programma:
    ore 9:00 Massimo Achini past president nazionale del Centro Sportivo Italiano e membro della giunta del Coni, ha seguito alcuni progetti nei carceri africani di redenzione e valorizzazione della marginalità attraverso lo sport : Sport e cultura per l’inclusione della marginalità sociale, il rispetto delle regole nello sport e nella vita per costruire un mondo di solidarietà e pace.

    Ore 9:50 Otello Lupacchini: magistrato che ha sconfitto la Banda della Magliana e autore di numerosi saggi sul tema della legalità (In pessimo Stato; impronte criminali; la banda della Magliana; il ritorno delle Brigate Rosse; dodici donne un solo assassino, Da Manuela Orlandi a Simonetta Cesaroni): Sport e criminalità (doping, reclutamento nelle curve, sport come raccolta di consensi e riciclaggio).

    Ore 10:50 merenda offerta dall’organizzazione.

    Ore 11:05 Incontro con la Associazione Jabar che lavora all’interno del carcere di Belluno e con il direttore del Carcere: lo sport e la cultura per uscire dal buio della marginalità sociale e dal tunnel della criminalità.

    Ore 11:45 Breve dibattito.

    Ore 12:00 fine dei lavori.

    Qui la locandina

     

  • Storia delle mafie – incontro con Guido Papalia nel giorno della memoria e dell’impegno per le vittime delle mafie

    Educazione CivicaLegalità
    Giorno della memoria e dell’impegno per le vittime delle mafie
    Storia delle mafie incontro con Guido Papalia

    - 20 marzo 2021 • ore 9:00- 10:00 -

    In occasione della XVI giornata inventata da Libera e la V istituita dal Parlamento italiano (legge 20/2017) un incontro con l’ex procuratore capo di Verona Guido Papalia dal titolo:Storia delle MafieGuido Papalia, già procuratore a Reggio Calabria, procuratore capo a Verona e procuratore generale a Brescia, è stato impegnato in grandi e famose inchieste su terrorismo (Cesare Battisti, caso Dozier), narcotraffico e mafia. 
    L’incontro è dedicato agli studenti e le studentesse delle classi della Secondaria di II Grado e all’ultimo anno del I Grado.

    L'incontro è organizzato dalle Scuole in Rete, dall'Uffico Scolastico Provinciale, dalla Consulta Provinciale degli Studenti e dagli Amici delle Scuole in Rete in partnership con l'Associazione Gianni Ballerio APS e LIbera di Belluno, con il patrocinio della Provincia di Belluno e degli Ordini degli Avvocati dei Fori di Belluno e Verona.

  • teatro civile – “Teatro con vista”, spettacoli Malabrenta e Heroes al Teatro Comunale di Belluno - 21 novembre e 5 dicembre 2022, ore 10:00

    la Fondazione Teatri delle Dolomiti, in collaborazione con le Scuole in Rete per un Mondo di Solidarietà e Pace, Cariverona e Teatro Bresci, organizza i seguenti spettacoli per la scuola secondaria di II grado. mirati allo sviluppo delle competenze di cittadinanza:

    • 21 novembre 2022 Malabrenta: Perché la mafia non è solo al sud! Malabrenta racconta la storia di una della più potenti organizzazioni criminali del Nord Italia dal dopoguerra, “la mala del Brenta”. A parte la mente, il carismatico Felice, i protagonisti sono giovani semplici, sfuggiti a un destino in fabbrica, abituati al “tasi sempre”. Semplice è anche il protagonista di Malabrenta, tanto da non avere neanche un nome, un gregario, uno di cui non si ricorderà nessuno. Il suo racconto ricostruisce l’intero percorso dell’organizzazione con gli occhi di chi ha segato sbarre, di chi ha sparato in testa, di chi ha maneggiato lingotti d’oro, di chi è finito in carcere e c’è tutt’ora;
    • 5 dicembre 2022 Heroes: Una mise-en-espace a due voci con musica e proiezioni che racconta il muro di Berlino, la vicenda che, dal dopoguerra al 1989, ha segnato la storia non solo della Germania, ma del mondo intero. In tempi in cui si parla di erigere nuovi muri, le storie di chi ha vissuto quegli anni e quei luoghi straordinari ci dicono che (forse) nulla più della voglia di libertà aguzza l'ingegno umano.

    Gli spettacoli inizieranno alle ore 10:15, dureranno 90’ e al termine gli attori discuteranno con gli studenti sui contenuti proposti e sul valore e senso dell’azione scenica e del fare teatro. Il termine è previsto per le ore 12:45.

    La Fondazione propone un biglietto agevolato di 5 euro per gli studenti e la gratuità per gli insegnanti.

    La partecipazione agli spettacoli può essere prenotata al link https://bit.ly/teatroconvista2022 entro, rispettivamente, il 15 novembre e il 29 novembre 2022.

  • Teatro con vista - 'Ndrangheta di Teatro Bresci - 6 dicembre

    Teatro Comunale di Belluno 6 dicembre ore 10:00-12:45

    Lo spettacolo (per studenti) sarà preceduto e seguito da una riflessione e interazione con gli attori per approfondire il tema della 'Ndrangheta.

    Terza azienda italiana per fatturato, con un giro d’affari annuo di oltre cinquanta miliardi di euro, ramificazioni in tutti i continenti, specializzata un tempo in sequestri di persona e ora maggior provider al mondo di sostanze stupefacenti, con faide e lotte intestine che hanno causato oltre mille vittime accertate.

    Tutto questo e non solo è la ‘Ndrangheta, l’imperscrutabile criminalità organizzata calabrese, la mafia più potente e ricca del mondo che nasce e comanda nella regione più povera d’Europa.

    Il racconto di questa feroce quanto subdola organizzazione mafiosa viaggia in parallelo con la storia di quattro personaggi che rappresentano la Calabria che alla ‘Ndrangheta non si mischia, che ne rimane distante ma non del tutto impermeabile.
    I quattro si scoprirà essere legati tra loro soprattutto da un fatto che ne ha condizionato le vite, specie quella di Augusto, il quinto protagonista della narrazione, vero simbolo di riscatto, e rappresentazione di chi non vuole arrendersi alla bruttura e all’umiliazione ma che decide di contribuire in prima persona, come può, senza retorica né eroismi, alla rinascita di una terra aspra e bellissima come la Calabria.

    ‘Ndrangheta non è solo un viaggio agli inferi tra gironi pieni di criminali e collusi, ma è anche un cammino di speranza verso un futuro possibile di riscatto.

    ​Antonio Nicaso, nato in provincia di Reggio Calabria, è giornalista, saggista ed esperto dei fenomeni criminali di tipo mafioso. Ha dedicato particolare attenzione all’analisi comparativa delle mafie italiane con quelle straniere, con riferimento a strategie di partenariato nella gestione di attività illecite, come il traffi co di droga e il riciclaggio di denaro. E' autore di diversi libri sulla criminalità mafiosa, alcuni scritti in collaborazione con il Dott. Nicola Gratteri, i successi internazionali, tradotti in diverse lingue.

    Nel 2017 ha scritto la sceneggiatura per la serie televisiva prodotta da Netflix: “Bad Blood”.

    Lo spettacolo, organbizzato dalla Fondazione Teatri, in collaborazione con il Teatro di Vicenza all'interno del progetto Teatro con Vista e con la collaborazione delle Scuoe in Rete prevede un biglietto agevolato di 6 euro

    Per iscrizioni: https://bit.ly/teatroconvista

     

  • Tina Merlin. Giornalismo d'inchiesta oggi: presidio di verità, libertà e giustizia - 5 novembre

    Nel trentennale dalla morte di Tina Merlin un incontro per studenti, per riflettere sull'informazione come strumento di democrazia.
    Con Marco Paolini, Adriana Lotto, Floriana Bulfon e Giuseppe Giulietti.

    Qui la registrazione dell'incontro di venerdì 5 Novembre 

    yt logo rgb light

     

  • VAJONT : ONORATA SOCIETA' - Patricia Zanco

    VENERDI' 4 MARZO 2016 - TEATRO COMUNALE DI BELLUNO ORE 10 

    SPETTACOLO PER I RAGAZZI DELLE SCUOLE 

    sul tema del Vajont - onorata società 

  • Viaggio della legalità a Foggia 20-22 marzo 2018

    Con Libera a Urbino-Foggia-L'Aquila in occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie “Terra. Solchi di verità e giustizia”

  • Viaggio della legalità a Foggia 20-22 marzo 2018 CPS

    Con Libera a Urbino-Foggia-L'Aquila in occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie “Terra. Solchi di verità e giustizia”

  • XI MEETING DELLE SCUOLE IN RETE

    XI Meeting delle Scuole in Rete – Belluno venerdì 9 giugno 2017– Teatro Centro Giovanni XXIII di  Belluno ore 8:00 – 12:30.