appuntamento al 6 luglio per la staffetta della pace

LE SCUOLE IN RETE ADERISCONO E PARTECIPANO ALLA STAFFETTA PER LA PACE: ci sarai anche tu?

PERCHE' LA GUERRA? IL NOSTRO CONTRIBUTO ALLA STAFFETTA TRATTO DALLO SCAMBIO EPISTOLARE TRA ALBERT EINSTEIN E SIGMUND FREUD DEL 1932

Riportiamo qui l'invito del Direttore di Insieme Si Può. Si tratta dell'ONG che ha invitato le Scuole in rete all'evento, alla luce del ventennale impegno delle Scuole in Rete sul tema della Pace e della collaborazione per le precedenti grandi manifestazioni per la pace e Diritti umani che si sono svolte nello scenario dolomitico e che hanno visto le Scuole in Rete a fianco di ISP e dei grandi network internazionali che si impegnano per la convivenza umana:

Catena umana attorno alle tre cime di Lavaredo 12-13 settembre 2015

13 settembre 2015: "Le Dolomiti abbracciano i diritti umani". Una catena umana di 6000 persone per la libertà, la giustizia e la pace

Il sogno di Eleanor - 12 agosto 2018

 

Il 6 luglio 2024 parte la Staffetta per la Pace
La Staffetta Lions per la Pace 2024 è stata presentata martedì 4 giugno con una conferenza stampa a Pieve di Cadore. Oltre agli organizzatori (Distretto Ta2 con la collaborazione dei Distretti 108Ta1, 108Ta2, 108Ta3, 108Tb, 108A, 108La, 108L e molte realtà della società civile, tra cui “Insieme si può…”), sono intervenuti tre sostenitori d’eccezione: Moni Ovadia, Raffaele Crocco e Giovanni Caccamo.

L’iniziativa partirà il 6 luglio dalle Tre Cime di Lavaredo e arriverà a Roma a settembre. L’evento ricalcherà in buona parte l’itinerario della via Romea-Germanica (che fu il più importante itinerario per i pellegrini medievali che venivano dal Nord Europa) e attraverserà cinque regioni italiane. Il cammino sarà caratterizzato da 36 tappe, dove gli organizzatori puntano a incontrare i sindaci dei Comuni attraversati, e da 6 nodi di Pace (uno per regione) dove si intende indire importanti conferenze stampa (“Voci di Pace”) con l’obiettivo di approfondire alcuni assi tematici (“Temi di Pace”): Giustizia/Legalità e Carta dei Diritti Umani Onu; Clima e Ambiente; Economia di Giustizia e Armi; Comunicazione e Informazione; Migrazioni e Integrazione.

La Staffetta Lions per la Pace comincerà con un nodo “0”, rappresentato dall’Abbraccio delle Tre Cime di Lavaredo il 6 luglio, da altri 5 nodi (Padova, Ravenna, Arezzo, Orvieto e Roma) e da 36 tappe. Queste le tappe nelle Dolomiti Bellunesi: 1) Misurina – Cortina – Pieve di Cadore; 2) Pieve di Cadore – Castellavazzo; 3) Castellavazzo – Belluno; 4) Belluno – Mel; 5) Mel – Feltre; 6) Feltre – Cismon del Grappa.

I partecipanti alla Staffetta sono chiamati a portare un messaggio (“Manifesto”) ispirato dalle riflessioni sui temi e raccogliere un messaggio di Pace, ispirato dai territori. Sarà redatta una “Pergamena partecipativa del cammino” che verrà messa nelle mani di Papa Francesco e del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella una volta arrivati a Roma. I sindaci saranno stimolati ad indire una giornata di “Festa/Riflessione per la Pace”, a cui far aderire le scuole di tutti i Comuni attraversati, in un periodo specifico dell’anno, magari in un giorno dedicato a livello nazionale. Il Cammino comincerà il 6 luglio per protrarsi, con alcune pause (settimanali e agostana), fino al 12 settembre, nel tempo necessario per percorrere le tappe previste.

Nella giornata del 6 luglio, l’invito per tutti coloro che vorranno partecipare sarà di ritrovarsi la mattina presso il Rifugio Auronzo, ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, per poi “abbracciare” simbolicamente queste montagne con due opzioni di percorrenza (una per camminatori più esperti compiendo il giro intero, l’altra per persone meno allenate fino al Rifugio Locatelli), durante le quali ci sarà la lettura di messaggi significativi di testimonial e personaggi che sostengono l’iniziativa. La giornata si concluderà poi a Pieve di Cadore con un evento finale con ulteriori contributi e musica. Sul sito e sui canali social di ISP troverete tutte le informazioni e i dettagli per partecipare alla giornata del 6 luglio alle Tre Cime di Lavaredo… Vi aspettiamo numerosi!

Daniele Giaffredo