“Montagna. Libertà e limiti”. Un dibattito tra filosofia, scienza, sociologia e sport. Sabato 15/10 ore 9:30

Convegno “Montagna. Libertà e limiti” nell’ambito della rassegna “Oltre le Vette” 2022, che si svolgerà durante la mattinata di sabato 15 ottobre 2022 ORE 9:30-13:00 presso la Sala Bianchi di Belluno (e non al teatro Comunale, come riportato nel programma).

QUI SI PUO' RECUPERARE IL VIDEO DEL CONVEGNO

Immagine senza nome

Il territorio montano, obliquo e verticale, moltiplica gli spazi, grazie alla sua tridimensionalità, ma espone chi lo frequenta a numerosi rischi che ne limitano la fruizione. Una metafora dell’esistenza umana, tra il fascino dalla propria libertà creativa e il limite della sua condizione mortale. In particolare, in questi tempi di rapidi ed inquietanti mutamenti globali, che mettono a rischio la sopravvivenza della nostra specie.

Il convegno organizzato nell’ambito della rassegna Oltre le Vette intende affrontare questo tema complesso e controverso. Intende farlo da quattro punti di vista:

– della scienza, libera e fortemente vincolata dalla sua stessa natura e dagli interessi economici che la guidano;

– dell’alpinismo contemporaneo consapevole, che si interroga sulla necessità del rispetto dei monti che si salgono;

– dell’etica, bisognosa di evoluzione adeguandola all’enorme potere tecnologico che l’uomo ha raggiunto e che può volgere al bene e, più spesso, al male;

– della ricerca sociale che si interroga su come favorire i processi trasformativi indispensabili per ritrovare equilibri ecologici compromessi dalla nostra avidità di dominio.

Esporranno le proprie conoscenze, acquisite in anni di lavoro e riflessione, i relatori:

Antonello Pasini del CNR e docente di Fisica del clima a all’Università di Roma Tre. Elabora e applica modelli matematici per lo studio dei cambiamenti climatici recenti. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche, ha anche scritto vari libri divulgativi.
Il titolo del suo intervento a Oltre le Vette: “La nostra libertà condizionata dal cambiamento climatico (anche sulle nostre montagne)”.

Alessandro Gogna, alpinista internazionale, storico dell’alpinismo, autore, editore e opinion maker, blogger. Autore di numerosissime opere tra le quali Visione verticale. La grande avventura dell’alpinismo, Laterza 2021, L’ alba dei senza-guida, Nuovi sentieri editore 2018. Parlerà di “La libertà del limite”.

Rinaldo Ottone, direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Belluno, Insegnante Stabile straordinario della Facoltà Teologica del Triveneto. Il suo intervento: “L’esperienza umana del limite”.

Angela Moriggi, sociologa ed esperta in metodologie partecipative atte a promuovere approcci di apprendimento trasformativo per l’innovazione sociale nelle aree rurali. “Processi trasformativi e nuovi sguardi su limiti e libertà” è il titolo della sua relazione al convegno.

Non accade spesso di affrontare temi di questa rilevanza con relatori capaci di analizzare, da punti di vista così diversi, i gravi problemi della sostenibilità dell’agire umano nel mondo contemporaneo.

Ingresso libero, prevista la diretta streaming in collaborazione con Scuole in Rete.