Le Scuole in Rete

ripartono i corsi di informatica estivi

Sono aperte le iscrizioni per l'utenza.

PC, smartphone, recupero computer

 

QUI IL CALENDARIO

QUI IL SERVIZIO DI
LOGO-TELEBELLUNO-orizzontale-payoff-1024x203.png

QUI L'INTERVISTA A DANILO E LORENZO
DELL'ASSOCIAZIONE AMICI DELLE SCUOLE IN RETE

Conclusi con grande successi i corsi di informatica per adulti e anziani: il video con le interviste


Anche quest’anno, nel periodo estivo, le Scuole in Rete per un Mondo di Solidarietà e Pace, in sinergia con l’Associazione Amici delle Scuole in Rete, organizzano attività di volontariato informatico estivo per ridurre il gap generazionale.

A causa dell’emergenza coronavirus non si può ancora garantire al 100% che le attività si possano tenere in presenza, anche se vi è questa speranza, per cui i corsi di informatica per giovani, adulti e anziani e le azioni che andranno poste in essere sono ancora soggette a valutazioni di fattibilità e probabilemente si svolgertanno sia in presenza che a distanza per cui sarà possibile scegliere la modalità più consona.

E' importante però prenotarsi fin d'ora per poter organizzare le attività. Iscrivetevi e verrete tenuti al corrente

I corsi verranno erogati sia in presenza che online nel periodo estivo 
in conformita alla normativa vigente in materia di prevenzione al contagio Covid-19

 

L'UTENZA SI PUO' ISCRIVERE QUI 

 

PER L'ARRUOLAMENTO DEI VOLONTARI E DELLE VOLONTARIE VEDI QUI
“Giovani contro il gap digitale” – peer education, PCTO e volontariato estivo con le Scuole in Rete – volontariato informatico e contabile per studenti e anziani.

 

 

Leggi tutto...

Le Scuole in Rete allo Stage Meeting Internazionale del Nuovo Progetto Pace di Treviso 2 giugno ore 17:30

Le Scuole in Rete partecipano allo Stage up for Human Rights  Stage Meeting della Nuova Rete Progetto Pace di Treviso. che si terrà dalle ore 17:30 alle 20:00 on line al seguente link: 

https://zoom.us/j/92283843139?pwd=Z3B6d3lWTzdJOFh5YzBqcVM5eDNJUT09

Le Scuole in Rete, con l'Istituto Catullo, concorrono con 3 video: Un piccolo grande mondo, Tutto in un istante, Il mondo che vorrei:

Risultati:

I posto per la la performance  video "Un piccolo grande mondo"  di Istituto Catullo e Scuole in Rete nella sezione C con il 70% dei voti espressi da parte della giuria tecnica e attraverso il voto del pubblico con il televoto.
Nella sezione B l'Istituto Catullo è arrivato TERZO con il video "Il mondo che vorrei".
Altre info su:

http://www.reteprogettopace.it/news/stage-meeting-2021

Rinvio al prossimo a.s. del Meeting delle Scuole in Rete

Il Meeting del 4 giugno, su decisione dell'Assmbela delle Scuole in rete del 24/5/2021 non si terrà a causa dell'impossibilità di tenersi in presenza. Auguriamo a tutti gli stududenti in bocca al lupo e una buona fine anno, dando loro appuntamento alle alle attività di “Giovani contro il gap digitale” – peer education, PCTO e volontariato estivo con le Scuole in Rete – volontariato informatico e contabile per studenti e anziani.

“Giovani contro il gap digitale” – peer education, PCTO e volontariato estivo con le Scuole in Rete – volontariato informatico e contabile per studenti e anziani.

Anche quest’anno, nel periodo estivo, le Scuole in Rete per un Mondo di Solidarietà e Pace, in sinergia con l’Associazione Amici delle Scuole in Rete, organizzano attività di volontariato informatico estivo.

A causa dell’emergenza coronavirus non si potrà garantire che le attività si possano tenere in presenza, anche se vi è questa speranza, per cui i corsi di informatica per giovani, adulti e anziani e le azioni che andranno poste in essere sono ancora soggette a valutazioni di fattibilità e alla disponibilità e risposta degli studenti e delle studentesse volontari.

 

ARRUOLAMENTO VOLONTARI e VOLONTARIE E PCTO:
ISCRIVITI QUI
 

 

Poiché, però, sono giunte continue sollecitazioni da parte dell’utenza e dal mondo della scuola per il prosieguo di una attività che ha coinvolto tanti studenti volontari tra Belluno, Feltre e Alpago, dato che la situazione contingente ha reso ancora più evidente l’importanza di abbattere il gap digitale che rischia di escludere intere categorie di persone o singoli svantaggiati, dopo aver valutato positivamente l’interesse degli studenti coinvolti negli anni scorsi, si stanno progettando le seguenti attività che si svolgeranno dall’inizio di luglio alla prima metà di agosto, per le quali si chiede fin d’ora di diffondere l’iniziativa per raccogliere per tempo i contatti degli studenti disponibili ad alcune fra le seguenti attività:

  1. trashware: recupero e ringiovanimento di hardware dismesso dalle aziende da fornire principalmente agli studenti e alle famiglie non sufficientemente fornite di strumenti utili per la Didattica a Distanza (DaD). La fattibilità dipende dalla disponibilità dell’hardware e ovviamente dalla possibilità di garantire distanziamento sociale e sicurezza;
  2. corsi di informatica per giovani e non più giovani per il recupero delle competenze informatiche e per permettere l’accesso ai pubblici servizi online;
  3. supporto alle organizzazioni di volontariato nell’uso del nuovo software di contabilità per il Terzo Settore.
  4. produzione di videotutorial per anziani sull’uso degli smartphone e computer da trasmettere sulle Tv locali, sui social network e sul sito delle Scuole in rete;
  5. peer education informatica, coding ludico e supporto al recupero delle carenze. Online o in presenza (o in entrambe le modalità), gli studenti volontari, opportunamente coordinati e seguiti da tutor dell’Associazione Amici delle Scuole in Rete, cureranno principalmente il recupero delle competenze informatiche, fornendo però anche supporto allo studio o al recupero dei ragazzi più giovani delle medie e del biennio (anche in collegamento con i docenti interessati), alternando lo studio al coding ludico per lo sviluppo del pensiero computazionale.

L’assicurazione dei volontari, che dovranno avere un’età maggiore di 16 anni, sarà fornita dal Centro Servizi per il Volontariato e agli studenti volontari l’Associazione offrirà un premio sotto forma di buono libri (anche scolastici) in base alle ore di impegno offerte (minimo 20).

Se possibile, previ accordi e valutazioni con la propria scuola e con l’Associazione Amici delle Scuole in Rete, alcuni studenti e studentesse tutor potranno svolgere l’attività anche sotto forma di PCTO.

Non sono necessarie competenze di informatica elevate, ma soprattutto la disponibilità ad adattare il proprio approccio comunicativo-relazionale.
L’azione di cui al punto 3 è riservata agli studenti che abbiano sufficienti nozioni di contabilità (verranno comunque attivati dei percorsi di formazione).

convocazione dell’Assemblea Generale delle Scuole in Rete per un Mondo di Solidarietà e Pace –lunedì 24 maggio 2021 ore 18:00

All’assemblea sono convocati i membri del Direttivo (i dirigenti scolastici e/o i docenti referenti, un rappresentante degli studenti e dei genitori per ciascuna scuola,il presidente della Consulta Provinciale degli Studenti), i rappresentanti delle Associazioni e degli Enti aderenti, i cittadini la cui richiesta di adesione sia stata accolta dal Direttivo.

Tu oggi e domani: dicci la tua-indagine su benessere e disagio della Consulta Provinciale degli Studenti

SCADENZA PROROGATA AL 4 GIUGNO

Si comunica che la Consulta Provinciale degli Studenti ha ideato, anche in collaborazione con Antenna Anziani ed esperti della ULSS Dolomiti di Belluno, una accurata indagine sul benessere e sul disagio percepiti, sulle life skills, sulle dipendenze nelle diverse forme (uso sostanze, tabacco,videogiochi, alcool, azzardo), sul cyberbullismo e altri atteggiamenti, oltre che sulle aspettative e proposte degli studenti per migliorare il proprio vivere la scuola e la comunità.

Il questionario indaga molti aspetti importanti prevede circa 30’ per la sua compilazione, ma,visto l’interesse per l’indagine che viene proposta dai rappresentanti degli studentisi chiede una piena collaborazione da parte delle S.V. affinché venga compilato da tutti gli studenti con sincerità e serietà durante l’orario curricolare, in DaD, DDI o presenza, (ad esempio durante l’ora di educazione civica o altro) entro il 30 aprile 2021. Il questionario è anonimoi dati verranno elaborati dall’Associazione Amici delle Scuole in Rete, in collaborazione con esperti della ULSS, eutilizzati solo in forma aggregata. Il link è disponibile dal sito www.studentibelluno.it o all’indirizzo http://bit.ly/questionariocps2021.

 Qui la nota circolare

 

 

Conflitto israelo-palestinese: non in mio nome - Giovedì 20 maggio 2021 ore 20:30

Conflitto israelo-palestinese: non in mio nome - Dialogo con Antonio Ferrari
- Giovedì 20 maggio 2021 ore 20:30 -

Giornalista, inviato speciale ed editorialista del Corriere della Sera e scrittore.

Esperto di  Balcani,  Medio Oriente e  Nord Africa. Ha seguito quasi tutte le crisi di queste regioni, le guerre, i tentativi di pacificarle. Ha intervistato, nel corso degli anni, quasi tutti i leader di un'area estesa ed estremamente variegata.
È membro del Comitato scientifico del cipmo (Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente) e di Gariwo (La foresta dei Giusti).
È autore di libri: Sami, una storia libanese (tradotto anche in arabo); Islam sì Islam no. Le colpe dei musulmani e le nostre

In conclusione un commento da parte del rabbino di Firenze Joseph Levi, di Frague Hasan Imam della comunità Islamica di Belluno e di don Giuseppe Bratti, delegato diocesano per il dialogo interreligioso della diocesi di Belluno Feltre.

INCONTRO APERTO ALLA CITTADINANZA TUTTA

 CLICCA QUI PER ACCEDERE AL VIDEO DELL'INCONTRO 

Giovedì 20 Maggio dalle ore 20.30




Sottocategorie

Pagina 8 di 39